Joseph Goebbels ritratto da Alfred Eisenstaedt

La spontanea reazione del ministro della propaganda nazista Joseph Goebbels, immortalata dal fotografo ebreo Alfred Eisenstaedt (il fotografo del bacio tra il marinaio e l’infermiera a Times Square) nel 1933 rimane, 80 anni più tardi, uno dei ritratti più incredibili di un gerarca nazista. Nella foto, le mani di Goebbels stringono nervosamente la sedia e la sua postura trasmette un palpabile disagio e disgusto.
Esistono anche degli scatti con il ministro sorridente prima che il fotografo confessasse di essere ebreo provocandone il repentino cambio di espressione.
Eisenstaedt dirà: “Mi è stato chiesto spesso come mi sentissi a fotografare quell’uomo. Naturalmente non bene, ma quando ho la macchina fotografica nelle mie mani non conosco la paura”.

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp