Judith Love Cohen

Con due lauree conseguite a soli 29 anni e impiegata come ingegnere per la NASA, nel 1969 Judith Love Cohen sta cercando di risolvere un problema del sistema di interruzione – in caso di guasto al complesso di guida principale – della missione Apollo 13.

La donna è però incinta e prossima al parto, ragion per cui e si ritrova a dover andare in ospedale portando con sé tutta la documentazione sulla missione. Mentre viene portata in sala parto, Judith ha un’intuizione! Tra le concitate chiamate d’emergenza ai vertici della NASA, intervallate dalle doglie, Judith riesce a comunicare la soluzione del problema.

Qualche mese dopo la missione parte, ma si ha presto un guasto. L’equipaggio riesce a tornare a terra sano e salvo solo grazie a quel sistema di sicurezza progettato proprio da Judith.

Il bambino nato dopo quella vitale intuizione non è altri che Jack Black, il famoso attore.

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp