Kennedy vs. Lincoln

Stasera vi propongo una FASCIA DARK un po’ diversa dal solito sperando di incuriosirvi. Parliamo di coincidenze, niente di cruento, ma comunque molto particolare. Le coincidenze capitano continuamente e siamo solo noi ad attribuirvi un significato. C’è uno straordinario esempio di coincidenze che riguarda il presidente Kennedy e che dimostra come se ne possano verificare davvero di incredibili, senza che ciò nasconda chissà che complotti.
Le coincidenze riguardano Kennedy e il presidente Abraham Lincoln, ucciso nel 1865: entrambi furono colpiti alla testa da dietro, in un venerdì, seduti accanto alle mogli che uscirono tutte e due illese dall’attentato. Entrambi erano in presenza di un’altra coppia e in entrambi i casi l’uomo della coppia venne ferito dall’assassino. Entrambi si erano sposati a trent’anni e le mogli avevano 24 anni, entrambe avevano una posizione sociale prominente e parlavano fluentemente il francese. Entrambi erano imparentati a un senatore americano, a un procuratore, a un ambasciatore inglese e a un sindaco di Boston. Entrambi erano stati eletti al Congresso nell’anno ’47, erano stati candidati come vicepresidenti nelle elezioni degli anni ’56 ed erano diventati presidenti negli anni ’60.

Risultati immagini per jfk presidential portrait

Entrambi avevano perso una sorella prima dell’elezione, avevano un amico che si chiamava Billy Graham e conoscevano un Adlai Stevenson. Kennedy aveva una segretaria che si chiamava Lincoln, e Lincoln aveva un segretario che si chiamava John Kennedy. Entrambi furono succeduti da vicepresidenti che si chiamavano Johnson: Andrew, nato nel 1808, e Lyndon, nato nel 1908, ed entrambi avevano nomi di 13 lettere. Kennedy e Lincoln invece avevano entrambi nomi di 7 lettere. Entrambi gli assassini poi, John Wilkes Booth e Lee Harvey Oswald, avevano nomi di 15 lettere. Booth sparò a Lincoln in un teatro e poi si rifugiò in un deposito. Oswald sparò da un deposito e poi si rifugiò in un cinema teatro. Entrambi gli assassini furono a loro volta uccisi da un solo colpo fatale di Colt. 
Straordinario, non c’è che dire, ma è indubbio che si tratti solo dell’ironia che a volte può assumere il caso.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp