Il violoncello alla caduta del muro

Germania, 9 novembre 1989.
Il muro di Berlino é in fase di abbattimento quando al check point Charlie di Berlino Est arriva Mstilav Rostropovich, il più grande violoncellista vivente dell’epoca.
L’uomo si siede e improvvisa un concerto con varie suite di Bach per onorare e rendere solenne questo grande momento di gioia.
Forse oggi, nel 2019, davvero non riusciamo a comprendere quanto la caduta del muro di Berlino fosse un evento straordinario e desiderato in Europa e non solo.

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp