Qualche curiosità sulla Regina Elisabetta II

Alcune curiosità che (forse) non tutti conoscono sulla Regina Elisabetta:

  • Nata Elizabeth Alexandra Mary, in famiglia era affettuosamente chiamata Lilibet. Il marito, il Principe Filippo, si rivolgeva a lei chiamandola anche “Cabbage”, ovvero cavolo, o “Sausage”, ovvero salsiccia. Il Principe George invece, da piccolo l’aveva soprannominata “Gan-Gan” non riuscendo a pronunciare Great Grandmother (bisnonna in inglese).
  • Durante la Seconda Guerra Mondiale, l’allora principessa servì come ausiliaria del Servizio Territoriale e fu addestrata come meccanico e autista. – Le è sempre piaciuto guidare tuttavia non ha mai avuto la patente e nemmeno un passaporto. Questo perché in Gran Bretagna tale documento viene emesso «a nome di Sua Maestà».
  • Dal 1992 la Regina ha scelto di pagare la sua quota di tasse, pur non essendo obbligata.- Per via di una bizzarra regola risalente al 1300, il monarca in carica è il proprietario di tutti gli storioni, i delfini e le balene che si trovino in acque britanniche, ma anche di tutti i cigni non inanellati.
  • L’amore per i corgi (i mitici cagnolini che hanno accopagnato per anni la Regina) nacque quando Elisabetta aveva 18 anni. Il primo fu un regalo dell’adorato padre
  • Il segreto dei suoi iconici look multicolore? La Regina, essendo piuttosto minuta, si vestiva sempre nei classici colori pastello per poter essere sempre visibile in mezzo alla folla. Immancabile anche la borsetta con cui la Regina mandava messaggi al suo staff. Un ultimo trucco: alcuni pesetti nell’orlo delle gonne per evitare incidenti dovuti ai colpi di vento.
  • Elisabetta si trovava in Kenya il 6 febbraio 1952 quando venne informata con un telegramma della morte del padre. In particolare si trovava su di un originale hotel su un un albero. Fu la prima segnante a salire da Principessa e a scendere da Regina.
  • A causa della profonda crisi successiva alla Seconda Guerra Mondiale, il matrimonio tra Elisabetta e Filippo nel 1947 era stato organizzato con un budget davvero ridotto. Per acquistare il tessuto per il suo abito da sposa, Elisabetta ha usato le tessere annonarie mentre gli ingredienti della torta nuziale sono stati un regalo di nozze.
  • Il 9 luglio 1982 un uomo, Michael Fagan, si intrufola indisturbato a Buckingham Palace, per fare una visita personale alla Regina direttamente nella sua camera da letto. Questo episodio ha suscitato grande scalpore essenzialmente per due ragioni: l’assurda facilità con cui l’uomo si è introdotto a palazzo e l’aplomb con cui la Regina pare abbia mantenuto calma e sangue freddo.
  • Non disdegnava una coppa di champagne; adorava il gin Dubonnet che sorseggiava ogni giorno, quasi sempre a mezzogiorno. I cubetti di ghiaccio rigorosamente rotondi e non quadrati, per non essere molto rumorosi quando agita il bicchiere. Ha anche lanciato un distillato di ginepro con l’etichetta Buckingham Palace.
  • La Regina non era una grande lettrice, tuttavia adorava i gialli di Agatha Christie
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp