Il lattaio di Londra

Londra, 9 ottobre 1940.
E’ appena passata la trentaduesima notte di bombardamenti sulla capitale inglese e la città ne mostra i segni, tra macerie ed incendi.
Nonostante ciò però, i giornali inglese rifiutano di mostrare immagini di devastazione o di condividere notizie sui raid, per non demoralizzare i civili.
Fred Morley, invece, decide di immortalare proprio quella distruzione che si vuole ignorare, portando però anche un messaggio positivo: ecco allora che all’assistente del fotografo viene fatto indossare un camice e in mano viene messa una cassetta di bottiglie di latte. Mentre il lattaio continua la sua mansione quotidiana, sullo sfondo alcuni vigili del fuoco gestiscono i resti di un incendio.
Il messaggio che Morley vuole fare passare è semplice: la vita deve proseguire, con la nazione imperturbabile.
Anche i censori rimangono colpiti dallo scatto e il giorno successivo viene pubblicato per infondere speranza tra i cittadini.
Il motto di quei giorni, non per nulla, diverrà “Keep calm and carry on”, ovvero “Mantieni la calma e vai avanti”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp